MOSTRA DI SCULTURE DI GIUSEPPE DEL DEBBIO

MOSTRA DI SCULTURA

DI

GIUSEPPE DEL DEBBIO

Giuseppe Del Debbio

 

Nato a Lucca il 16 Dicembre 1937, risiede e lavora a S. Ilario di Brancoli (LU).

Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze, diplomandosi in Decorazione con il Professor Giovanni Colacicchi. Nella stessa Accademia è stato titolare della Cattedra di Plastica Ornamentale fino al 2006.

Pittore, grafico e scultore, ha cominciato ad esporre giovanissimo, partecipando a premi e rassegne quali il Modigliani, il Castiglioncello, il Premio del Fiorino a Firenze, dove è stato presente come scultore.

La sua prima mostra personale risale al 1970 alla Galleria “Blue Chips” di Lucca.

A Torino ha esposto in personale alla Galleria del Carignano, presentato da Francesco Poli.

Una mostra personale delle opere di scultura viene esposta nel 1992 presso i locali espositivi della Biblioteca Comunale di Montecatini Terme, a cura di Nicola Miceli

Del Debbio ha partecipato a numerose esposizioni collettive: significative presenze sono quelle a Villa Pacchiani di Santa Croce sull’Arno (PI): Il cibo nell’arte (1992) a cura di Mara Borzone; Esopiade/Storie da rimettere in gioco (1992) a cura di Romano Masoni con presentazione di Pier Carlo Santini,, Monumentalmente Vostro (1996) a cura di Nicola Micieli.

Sempre nel ’96 è presente nella rassegna Situazioni Scultura, al Palazzo Ducale di Lucca e nel ’97 partecipa alla rassegna a FRESCO presso la Galleria dell’incisione Nuvola Nera a S. Croce sull’Arno (PI).

Nel 1998 espone la produzione delle sculture in bronzo a (Westfalia-Germania) presso la Handwerkskammer-Bildungzentrum.

Nel 2000 partecipa alla mostra degli Ex-Voto per il millennio esposta al Museo nazionale della Certosa di Calci (PI) a cura di Nicola Micieli, alla mostra Viaggio in Lunigiana al castello Malaspina di Terrarossa di Aulla (MS) ed alla collettiva Riflessioni plastiche/Scultura a Pavullo nel Frignano (MO), a cura di Clizia Orlando.

Nell’estate del 2001 espone nella collettiva “Il corpo Disdegnato a Villa Guerrazzi presso Cecina (PI) e a “Forme” con F. Franchi e M. Villani presso il Blu Cammello di Livorno.

Nel 2002 espone ancora a Münster nella sede del LVM_Versicherung con Bimbi, Preti, Martelli e Stücke e partecipa alla Biennale d’arte e vino (Alba-Cuneo).

Nell’aprile del 2003 fa parte della “Pleiade Fiorentina”, una mostra nelle sale espositive dell’Accademia di Belle Arti di Varsavia (Polonia).

Nel 2005 espone all’Accademia di Belle Arti di Macerata nel Maggio 2005.

Ultimamente ha realizzato, per il Gruppo Frates Donatori di Sangue, una scultura monumentale in bronzo che è stata collocata nella Piazza del Mercato di Marlia (LU).