QUEL CHE NON E' 2011

‘Quel che non è’, è giunta con successo alla sua terza edizione.

Lucca, Real Collegio, 13,14,15 maggio 2011

 La manifestazione è una mostra di finiture di interni con un taglio molto particolare; richiediamo infatti ai partecipanti un allestimento che sottolinei, dove è possibile, la storia della ‘bottega’ o l’ ‘idea’ che sta dietro un prodotto e mostri l’ evoluzione della produzione con il mutare degli strumenti e del gusto; l' artigiano, infatti, non e' per noi  colui che copia il passato, ma che ne fa tesoro per produrre qualcosa di nuovo, in quest' ottica diventa labile il confine tra artigiano, artista e designer.

‘Quel che non è’ si presenta cosi’ come una grande officina, dove l‘ esperienza di abili artigiani incontra l‘ entusiasmo e la creatività dei ragazzi, dove le ditte più qualificate presentano i nuovi prodotti ed i progettisti propongono le loro soluzioni, dove alle conferenze sugli aspetti più innovativi dell‘abitare, si accompagnano interventi sulla storia della decorazione. 

Sotto il patrocinio del Comune e della Provincia di Lucca e a fianco degli espositori, parteciperanno all' edizione 2011: 

l'Ordine degli Architetti,

la Camera di Commercio 

la Soprintendenza di Lucca, 

l' Associazione Industriali,

l’Assoartigiani,

l’ Assorestauro,

la Cna, 

la Confartigianato,

il Fai, 

che terranno conferenze e dibattiti sulle problematiche del restauro nei centri storici; 

la Artex, che  portera' il suo mercato itinerante di alto artigianato artistico; 

gli Istituti d’ Arte ed i Licei artistici di tutta Italia che parteciperanno al concorso nazionale di Trompe l' oeil 

l' Isa Passaglia di Lucca, che , con la collaborazione della Scuola Edile Lucchese, mostrera' la realizzazione di progetti degli alunni

Nel mondo del lavoro,infatti, per una buona riuscita, occorrono diversi ingredienti: 

-la preparazione e buone basi culturali, che si apprendono a scuola 

-lo spirito di collaborazione, che nasce quando diverse figure professionali si trovano a lavorare insieme 

-l’esperienza, che è tutto il patrimonio di conoscenze pratiche e di “astuzie” che solo chi ha in mano il mestiere può trasmettere 

-la fantasia, che è quel pizzico di sogno e di passione che dà un sapore particolare al nostro agire.

L' evento, reggendosi sulla collaborazione tra ragazzi, docenti e su figure professionali di spicco nei diversi settori mostra il meglio della progettazione, delle novita’e della produzione nel settore della decorazione di interni.